Samsung Galaxy Note 7, news sul display

Samsung Galaxy Note 7

E andiamo dunque a chiudere questa settimana, che idealmente ci proietta nella seconda metà del mese di luglio. Oramai, come sappiamo fin troppo bene, manca sempre meno al glorioso arrivo del Samsung Galaxy Note 7: con ogni probabilità, il phablet di sesta generazione del noto colosso asiatico è uno dei device più attesi degli ultimi anni, specialmente in Europa. Il motivo è risaputo: il suo predecessore, il Samsung Galaxy Note 5, uscito lo scorso anno, non giunse mai nel Vecchio Continente, lasciando anche noi italiani con la bocca asciutta.

La data fissata per la presentazione del Samsung Galaxy Note 7, naturalmente, è il 2 agosto. Tutto avverrà presso il Samsung Galaxy Unpacked 2016, evento durante il quale finalmente l’azienda sudcoreana svelerà al mondo intero il suo nuovissimo gioiellino.

Samsung Galaxy Note 7Nel corso di questi ultimi due mesi, d’altronde, si è parlato tantissimo del nuovo phablet, e l’ultimissimo periodo in particolare è stato caratterizzato da una numerosa serie di voci, indiscrezioni e novità che lo hanno riguardato. L’ultimissima, in ordine di tempo, sarebbe strettamente correlata al suo display.

Pare, infatti, che lo schermo del Samsung Galaxy Note 7 supporterà una nuovissima tecnologia, la Y-OCTA. Al momento sfortunatamente non siamo in grado dirvi in cosa consisterà precisamente, ma pare che il suo sviluppo integri all’interno un nuovo sensore di tocco. Cosa che, dunque, permette alla casa asiatica di evitare l’utilizzo di un ulteriore strato all’interno del display, del quale finora si erano occupate altre compagnie esterne. In soldoni, dunque, Samsung potrebbe così finire per abbattere parzialmente i costi di produzione, qualora decidesse di integrare tale tecnologia anche ai propri futuri apparecchi telefonici. Cosa della quale potremmo beneficiare un po’ tutti, visto che ciò potrebbe garantire un leggero adeguamento dei prezzi verso il basso.

Insomma, staremo a vedere nel prossimo futuro: vada come vada, il 2 agosto avremo finalmente la presentazione, e sapremo tutto nel dettaglio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

*