La scheda tecnica del Samsung Galaxy Tab S3

Samsung Galaxy Tab S3

Ancora una volta, quando iniziamo ormai ad addentrarci nel corso dell’ultima settimana di questo caldo mese di agosto, torniamo a discutere del Samsung Galaxy Tab S3, prossimo tablet del colosso tecnologico asiatico Samsung. Agosto, da questo punto di vista, è stato un mese a dir poco eccezionale per Samsung, che potrebbe ben presto mettere al mondo diversi apparecchi telefonici.

Samsung Galaxy Tab S3Di recente, ad esempio, vi abbiamo letteralmente tartassati di notizie e indiscrezioni riguardanti il Samsung Galaxy Note 7, phablet di sesta generazione. E adesso è quasi inesorabile soffermarsi anche sul nuovo tablet dalle elevate prestazioni che la nota azienda sudcoreana pare in procinto di presentare ufficialmente presso l’IFA di Berlino, nell’edizione 2016.

Abbiamo già detto, tra l’altro, che il Samsung Galaxy Tab S3 potrebbe giungere in ben due modelli differenti, uno con display da 8 pollici, e un altro con uno schermo un poco più grande, da 9,7 pollici. Di recente, invece, abbiamo potuto constatare quelle che potrebbero essere le caratteristiche tecniche di questi due dispositivi, e pertanto proviamo a condividerle con voi.

La scheda tecnica del Samsung Galaxy Tab S3 dovrebbe essere molto simile in entrambe le varianti, e prevedrebbe un processore Qualcomm Snapdragon 652, coadiuvato da una RAM da ben 3 GB. Lo storage interno, invece, come di consueto accaduto negli ultimi tempi con diversi apparecchi targati Samsung, dovrebbe partire basilarmente da 32 GB, espandibili, però, tramite l’utilizzo di una scheda Micro SD.

Ma non è finita qui. Parziali delusioni giungono dalle fotocamere, in quanto, stando a quel che si dice, quella posteriore dovrebbe essere da 8 GB, mentre quella anteriore, molto più modesta, da appena 2 GB. Sorprende invece la batteria, con ben 4000 mAh, che dunque dovrebbe garantire un’autonomia più che discreta. Non ci sono dubbi, invece, sul sistema operativo: in partenza sarà Android Marshmallow, ma ben presto dovrebbe passare ad Android Nougat, forse addirittura già entro la fine dell’anno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

*