Galaxy S8 e Galaxy X, i jolly di Samsung nel 2017

Samsung Galaxy S8 news

Andiamo dunque a dare ufficialmente il via anche a questa settimana, che, di fatto, ci proietta nella seconda metà del mese di ottobre. L’ultimo bimestre, per quel che concerne il settore della telefonia mobile gestito da Samsung, come ben sappiamo è stato a dir poco catastrofico. Settembre, infatti, è stato caratterizzato dalle notizie sempre più preoccupanti circa le esplosioni di varie unità del Samsung Galaxy Note 7, phablet di sesta generazione. Ad ottobre, invece, dopo vari tentativi a vuoto, la compagnia sudcoreana è stata costretta a far “morire” il dispositivo, causando un incalcolabile danno d’immagine. Ecco perché Samsung sta cercando di correre disperatamente ai ripari, e, in questo senso, il 2017 potrebbe rivelarsi un anno incredibile: caratterizzato, presumibilmente, dal Samsung Galaxy S8 e dal Samsung Galaxy X.

Samsung Galaxy S8 newsDa parecchio tempo circolano numerose indiscrezioni su tali device. Il Samsung Galaxy S8 succederà al Samsung Galaxy S7, in un mix di altissima tecnologia, innovazioni incredibili e peculiarità tecniche mostruose. Il Samsung Galaxy X, invece, stando ai dati e alle voci finora raccolte, si farà notare soprattutto per una caratteristica, quella del display pieghevole. Che, secondo alcuni addetti ai lavori, potrebbe cambiare la concezione stessa di smartphone.

Saranno questi due, pertanto, a detta di molti, gli apparecchi che tenteranno di risollevare Samsung dal pantano in cui è sprofondato a seguito del collasso del Samsung Galaxy Note 7. E il bello è che potrebbero uscire già nei primi mesi del 2017: secondo indiscrezioni sempre più forti, infatti, sia il Samsung Galaxy S8 che il Samsung Galaxy X verranno presentati presso la prossima edizione del Mobile World Congress, che si terrà in quel di Barcellona tra il 27 febbraio e il 2 marzo.

Insomma, sembra proprio che nei prossimi mesi ne vedremo delle belle. Naturalmente, come al solito, non appena ne sapremo di più, non mancheremo di fornirvi tutti gli aggiornamenti del caso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*