I Samsung Galaxy S8 saranno giganteschi

Samsung Galaxy S8 news

Quando ci siamo ormai addentrati nel vivo di questa settimana, oltre che in questo mese di dicembre, continuano a piovere conferme circa molte di quelle che, con ogni probabilità, saranno le maggiori caratteristiche del Samsung Galaxy S8, smartphone di top gamma di ottava generazione del noto gigante tecnologico sudcoreano Samsung.

Samsung Galaxy S8 newsCome abbiamo detto e ribadito più di una volta, il Samsung Galaxy S8 è un device particolarmente atteso sia dalla critica che dal pubblico, in quanto è chiamato a svolgere un duplice ruolo: succedere al meglio al Samsung Galaxy S7, che fin qui ha ottenuto un grandissimo successo sul mercato internazionale della telefonia mobile, e far dimenticare il disastro di cui, suo malgrado, si è reso protagonista il Samsung Galaxy Note 7.

Effettivamente, pare che i tempi relativi alla presentazione ufficiale del Samsung Galaxy S8 siano slittati proprio a scopo precauzionale, in quanto sarebbe meglio effettuare dei test maggiori, per evitare di incappare in situazioni spiacevoli come quella relativa all’esplosione della batteria del phablet di sesta generazione.

E ci giungono sempre più conferme, come anticipavamo poco fa, relativamente a quelle che potrebbero essere le peculiarità più importanti di questo apparecchio. In particolare, sembra che non ci siano poi troppi dubbi sul fatto che il Samsung Galaxy S8 uscirà, inizialmente, in almeno due modelli. Ed è incredibile constatare quelle che dovrebbero essere le dimensioni, estremamente generose, di entrambe le versioni.

Quella basilare dovrebbe avere un display da almeno 5,7 pollici, che già di per sé non sono affatto pochi. Ma destano ancora più sorprese le varie voci relative al modello più potente, che a quanto pare avrà uno schermo da addirittura 6,2 pollici. Un phablet vero e proprio insomma, che proprio per tale caratteristica potrebbe essere preferito dagli utenti più esigenti.

Come sempre, in ogni caso, non mancheremo di fornirvi ulteriori informazioni quando ne sapremo di più.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*