Samsung Galaxy S6 riceve un… vecchio aggiornamento

Samsung Galaxy S6 Edge Plus

Iniziamo ormai ad avviarci verso la conclusione di questa settimana, oltre che nella metà di un mese a dir poco fondamentale per quanto concerne il settore della telefonia mobile gestito dalla grande compagnia tecnologica sudcoreana Samsung. I motivi, principalmente, sono due: il primo è che, fra poco meno di due settimane, il gigante asiatico toglierà finalmente il velo dal Samsung Galaxy S8, mostrandoci il nuovo top di gamma in tutto il suo splendore. Il secondo è che, anche qui in Italia, è giunto il tanto agognato sistema operativo di Android Nougat 7, sul Samsung Galaxy S7 e sul Samsung Galaxy S6.

Samsung Galaxy S6 novitàO meglio… tutti gli apparecchi della gamma S7 ed S7 Edge, incluse varie versioni brandizzate e non serigrafate, hanno potuto scaricare ed installare in via ufficiale l’attesissimo aggiornamento. Per quanto riguarda il Samsung Galaxy S6, invece, le notizie sono molto meno confortanti: l’apparecchio con brand Vodafone ha sì ricevuto l’update… tutti gli altri, invece, no.

Insomma, niente da fare fino ad ora per i dispositivi con brand TIM, con brand Wind e no brand. E ad aggiungere a tutta la faccenda una ulteriore facciata di polemica, ci hanno pensato stamane i Samsung Galaxy S6 Edge con brand Wind, che avevano fatto sussultare i loro possessori per via di una notifica che riportava la disponibilità di un nuovo aggiornamento.

La gioia, tuttavia, è durata poco. L’update in questione, infatti, non soltanto non contiene il sistema operativo di Android Nougat (ed è, quindi, basato ancora una volta su Marshmallow), ma, addirittura, contiene un update piuttosto vecchio, di almeno un mese. Il suo firmware è infatti XXU5DQA7, e, beffa delle beffe, implementa la patch di sicurezza relativa al mese di gennaio.

Insomma: da una parte abbiamo i Samsung Galaxy S6, con brand Vodafone, che hanno già abbracciato Nougat. Dall’altra abbiamo gli stessi dispositivi, però con brand Wind, che ancora attendono di ricevere update ormai obsoleti. Una situazione incresciosa, alla quale speriamo che Samsung rimedi presto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

*