Samsung Galaxy S7, ecco un altro update

Samsung Galaxy S7 Edge Plus

Se il buongiorno si vede dal mattino, per il Samsung Galaxy S7 e la relativa variante Edge questa deve essere una giornata di caldo e sole. Nel lunedì di Pasquetta, per il quale, chiaramente, continuiamo a porgervi i nostri migliori auguri, torniamo per un attimo a discutere del top di gamma del 2016 del noto colosso tecnologico sudcoreano Samsung, ormai pronto di cedere il testimone al Samsung Galaxy S8. Nonostante, infatti, l’uscita oramai imminente dell’ultima ammiraglia della compagnia asiatica, il Samsung Galaxy S7 continua a far parlare prepotentemente di sé, e per ottimi motivi.

Samsung Galaxy S7 Edge PlusSembra, infatti, che l’ultimissimo aggiornamento per il Samsung Galaxy S7, contenente la patch di sicurezza relativa al mese di aprile, stia per diffondersi a macchia d’olio presso l’intero continente europeo. Da poche ore, in Germania, è infatti disponibile un nuovo update basato su Android Nougat 7.0, con firmware XXU1DQD2, che porta appunto in dono la patch di sicurezza insieme ad altre piccole svariate migliorie.

È interessante notare che nella nazione teutonica tale aggiornamento sia giunto grazie all’operatore Vodafone, che evidentemente rappresenta una corsia preferenziale non soltanto in Italia. Benché comunque la cosa ancora non ci riguardi in maniera diretta, rappresenta lo stesso una buona notizia: è molto probabile che l’update metta presto piede, infatti, anche nel Belpaese, presumibilmente a partire proprio dai Samsung Galaxy S7 con brand Vodafone. E sarebbe anche ora, aggiungiamo noi: in fin dei conti, in Italia l’apparecchio è ancora fermo alla patch di sicurezza data 1 febbraio 2017, decisamente troppo stagionata per uno smartphone che ancora adesso è tra i migliori al mondo per prestazioni.

C’è anche da sperare che l’aggiornamento possa porre fine ad alcuni seccanti problemi che recentemente hanno riguardato i device commercializzati nel vecchio stivale, su tutti quello della presunta irraggiungibilità. Chi vivrà vedrà, insomma. Dal canto nostro, non appena si smuoverà qualcosa anche qui, non mancheremo di riferirvelo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

*