Quale processore per il Samsung Galaxy Note 8?

Samsung Galaxy Note 8

Andiamo dunque ad inaugurare questa nuova settimana, che, relativamente al settore della telefonia mobile gestito dalla grande azienda tecnologica sudcoreana Samsung, si apre ancora una volta nel segno di un device particolarmente atteso. Il riferimento, chiaramente, è al Samsung Galaxy Note 8, phablet di settima generazione che da un lato deve dare un segno di continuità con il Samsung Galaxy S8 e con il Samsung Galaxy S8 Plus, e dall’altro deve far dimenticare il clamoroso disastro di cui, suo malgrado, lo scorso anno si rese protagonista il Samsung Galaxy Note 7.

Samsung Galaxy Note 8Già da qualche tempo, effettivamente, si chiacchiera di quelle che potrebbero essere le maggiori caratteristiche e peculiarità del Samsung Galaxy Note 8, alcune delle quali sono ormai arcinote presso il pubblico. Pochi dubbi, infatti, sull’ infinity display che grande successo ha già riscosso sul Samsung Galaxy S8. Oltre, chiaramente, alla doppia fotocamera posteriore, il cui primo tentativo si incarnerà, di fatto, sul Samsung Galaxy C10.

Ma ci si chiede anche quale sarà il processore in dotazione al Samsung Galaxy Note 8. Alcuni addetti ai lavori, infatti, paventano la possibilità che il device vanti un Qualcomm SnapDragon 836, un octa-core a 2,5 GHz. Il che, effettivamente, pare piuttosto probabile, benché le migliorie rispetto allo SnapDragon 835 montato sul Samsung Galaxy S8 sarebbero quasi impercettibili. Bisogna capire, tuttavia, se la cosa sarà analoga anche in Europa, visto che nel Vecchio Continente vengono sempre destinati i processori Exynos.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*