Cardiofrequenzimetro del Galaxy S5: la Corea non lo accetta come strumento medico

galaxy s5

Poteva diventare un dispositivo medico ma l’agenzia sanitaria della Corea del Sud ha detto no: stiamo parlando del nuovo top di gamma della Samsung, il Galaxy S5, che grazie al sistema di rilevazione del battito cardiaco poteva diventare uno strumento utile in campo medico. Nonostante, dunque, sia stato implementato il dispositivo per rilevare la frequenza cardiaco poco sotto l’obiettivo della fotocamera, i medici coreani dovranno affidarsi a metodi più tradizionali per auscultare il cuore dei propri pazienti.

La decisione arriva dato che esisterebbe una differenza di rilevazione tra i metodi che rilevano la frequenza cardiaca dei pazienti in ambito sanitario, rispetto a quelle effettuate per sport o altre attività ricreative, per le quali il rilevatore dei battiti del Galaxy S5 sarebbe stato pensato.

Secondo l’agenzia sanitaria coreana il frequenzimetro del nuovo Galaxy non rientra, secondo le leggi del paese, tra quelli da adottare in ambito sanitario.

Siamo sicuri che saranno in tanti, soprattutto sportivi e atleti, a sfruttare questa particolarità del nuovo modello di Galaxy.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

*