Samsung Galaxy: una backdoor per gli attacchi informatici?

 16mar-AggiornamentoGalaxy.it-Samsung-Galaxy-S5,-rischio-hacker-

Subbuglio tra operatori specializzati, programmatori e semplici appassionati del mondo Galaxy: gli smartphone Samsung potrebbero essere a rischio per colpa di una “backdoor” che permetterebbe, almeno in potenza, di accedere ai dati salvati e inviarli in remoto senza che l’utente si accorga di nulla.

A lanciare l’allarme è lo sviluppatore di Replicant (versione modificata di Android) Paul Kocialkowski, che in un lungo articolo ha spiegato come la Baseband dei Samsung Galaxy contenga delle potenziali “porte digitali“. In un periodo piuttosto difficile per la privacy dopo lo scandalo NSA, è facile immaginare come la prospettiva di avere i propri dati in mano al gigante sudcoreano o peggio a terzi che possano sfruttarli a loro vantaggio non sia particolarmente piacevole.

I Samsung vulnerabili secondo Kocialkowski sono i seguenti modelli: Nexus S (I902x), Galaxy S (I9000), Galaxy S 2 (I9100), Galaxy Note (N7000), Galaxy Nexus (I9250), Galaxy Tab 2 7.0 (P31xx), Galaxy Tab 2 10.1 (P51xx), Galaxy S 3 (I9300), Galaxy Note 2 (N7100). Secondo Kocialkowski, è possibile che questi comandi siano stati creati dalal stessa Samsung per scopi non illeciti, ma, viene da aggiungere, forse con un po’ troppa leggerezza.

Sicuramente la casa di Seoul interverrà con un fix per eliminare queste vulnerabilità nei prossimi tempi. Nel frattempo, chi vuole sapere quali tariffe siano più convenienti per i Samsung Galaxy può recarsi sul comparatore di SosTariffe.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

*