Le differenze tra Galaxy Note 7 e Galaxy S7

Samsung Galaxy Note 7

Proseguiamo ancora oggi, dunque, questa nostra interessante rassegna sul Samsung Galaxy Note 7, nuovo gioiellino di top gamma del noto colosso tecnologico sudcoreano Samsung. Come ben sappiamo, il phablet di sesta generazione della compagnia asiatica è stato finalmente presentato, in quel di New York, presso il Samsung Galaxy Unpacked 2016, che si è tenuto il 2 agosto.

Samsung Galaxy Note 7Pur essendo un device estremamente importante, il Samsung Galaxy Note 7, a dirla tutta, ha fatto un po’ storcere il naso ad alcuni addetti ai lavori. Certo, è sicuramente potentissimo e molto performante, fra i migliori apparecchi telefonici in circolazione, ma fa specie che paia più come una sorta di revisione del Samsung Galaxy S7 Edge, che un nuovo phablet vero e proprio. Tanto che alcuni, quasi beffardamente, l’avrebbero ribattezzato come “Samsung Galaxy S7 Edge Plus”.

Andiamo dunque a capire in cosa il Samsung Galaxy Note 7 ed il Samsung Galaxy S7 Edge si somigliano tanto, e quali sono, invece, le caratteristiche che li rendono differenti. La scheda tecnica, effettivamente, sotto molti aspetti è pressoché identica in entrambi i device: troviamo, infatti, la RAM da 4 GB, il processore Exynos 8890, le fotocamere con tecnologia dual pixel da 12 megapixel (posteriore) e 5 megapixel (anteriore). Il sistema operativo è Android Marshmallow 6.0.1, i dispositivi hanno poi entrambi la certificazione IP68 (sono dunque impermeabili) e lo scanner delle impronte digitali.

Anche esteticamente, il Samsung Galaxy Note 7 ed il Samsung Galaxy S7 Edge si presentano molto simili. Entrambi hanno gli schermi curvi, cosa che implementa anche alcune nuove funzioni. Il phablet, tuttavia, presenta un design leggermente più slanciato e armonioso, una linea ancora più elegante rispetto a quella dello smartphone di settima generazione, che comunque è molto raffinata.

La batteria del Samsung Galaxy S7 Edge è da 3600 mAh, quindi leggermente superiore rispetto a quella da 3500 mAh del Samsung Galaxy Note 7. Numeri comunque piuttosto trascurabili, a questi livelli. Samsung, inoltre, ha garantito che il dispendio energetico nel nuovo device dovrebbe essere ulteriormente contenuto.

Ciò che permette al phablet di sesta generazione di vincere, sono le novità: lo scanner dell’iride offre un’ulteriore protezione per la privacy, mentre a farla da padrone è la S Pen, assente sul Galaxy S7 Edge. Il Note 7, inoltre, presenta anche il nuovo connettore USB di tipo C.

Per il prezzo, invece, complice l’uscita avvenuta diversi mesi fa, trionfa lo smartphone di settima generazione: online lo si trova anche a cifre inferiori alle 600 euro, mentre il Samsung Galaxy Note 7, alla sua uscita, costerà 879 euro.

4 Trackbacks / Pingbacks

  1. Samsung Galaxy Note 7, altro spot - Aggiornamento Galaxy
  2. Il nuovo Always On su Samsung Galaxy Note 7 - Aggiornamento Galaxy
  3. Samsung Galaxy Note 7 con Quick Charge 2.0 - Aggiornamento Galaxy
  4. Samsung Galaxy Note 7: perché non comprarlo - Aggiornamento Galaxy

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

*