Samsung Galaxy Note 7: perché non comprarlo

Samsung Galaxy Note 7

Come promesso nella mattinata, proseguiamo questo nostro breve excursus circa il nuovo phablet di top gamma prodotto dal noto colosso tecnologico sudcoreano Samsung, vale a dire il Samsung Galaxy Note 7. Tale apparecchio telefonico, come ben sappiamo, è stato presentato appena un paio di settimane fa presso il Samsung Galaxy Unpacked 2016, evento appositamente dedicato, riscuotendo un enorme successo e catalizzando su di sé le attenzioni dei maggiori esperti e appassionati del settore.

Samsung Galaxy Note 7Tuttavia, soprattutto chi è già in possesso di un buon smartphone, si è subito chiesto se sarebbe convenuto acquistare questo device. In mattinata vi abbiamo enunciato quelli che, in qualche modo, sono i pregi che porterebbero la risposta al fatidico sì. Adesso, invece, proviamo a fare il contrario, evidenziando quelli che, a nostro parere, possono essere i talloni d’Achille di questo magnifico apparecchio, e che potrebbero dissuadervi dall’acquisto.

Innanzitutto, per quanto il Samsung Galaxy Note 7 sia un dispositivo dotato di una scheda tecnica di altissimo spessore, non apporta delle grosse migliorie rispetto al Samsung Galaxy S7 ed al Samsung Galaxy S7 Edge. Le prestazioni sono praticamente identiche: e, se gli smartphone di settima generazione targati Samsung si trovano ormai anche a cifre vicine alle 500 euro, il phablet di sesta generazione arriva con un prezzo di partenza di ben 879 euro. Ciò significa che, rinunciando a “piccole” cose come lo scanner oculare o la S Pen, si potrebbero risparmiare anche più di 300 euro, una cifra considerevole.

Un altro aspetto che fa un po’ storcere il naso, è l’assenza di Quick Charge 3.0, mentre si è rimasti fermi a Quick Charge 2.0. Insomma, è presente la possibilità di ricaricare velocemente il proprio dispositivo, ma la funzione che permette ciò è leggermente obsoleta rispetto a ciò che è presente oggi sul mercato.

Se abbiamo già detto che la scheda tecnica del Samsung Galaxy Note 7 rimane praticamente identica a quella del Samsung Galaxy S7 Edge, stupisce che la sua batteria sia da appena 3500 mAh. Il rischio, chiaramente, è che il phablet si scarichi molto in fretta nell’arco della giornata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

*