Come riconoscere Samsung Galaxy Note 7 sicuro

Samsung Galaxy Note 7

Il mese di settembre del 2016, per la grande azienda tecnologia asiatica Samsung, avrebbe dovuto essere il momento della consacrazione. La ciliegina sulla torta per un anno che, nel settore della telefonia mobile, ha regalato delle soddisfazioni enormi. Eppure, così non è stato: il Samsung Galaxy Note 7, che idealmente avrebbe dovuto innalzare ulteriormente il livello già raggiunto dal Samsung Galaxy S7 e dal Samsung Galaxy S7 Edge, si è reso protagonista, suo malgrado, di un clamoroso disastro: in alcuni casi, infatti, a pochi giorni dalla vendita, la batteria è letteralmente esplosa.

Samsung Galaxy Note 7Dal canto suo, il colosso sudcoreano naturalmente è corso subito ai ripari, provvedendo a ritirare momentaneamente le unità dal mercato per condurre nuove analisi. Adesso pare che non manchi molto alla reimmissione a livello internazionale del Samsung Galaxy Note 7, ma chiaramente sarà prima necessario riconquistarsi la stima e la fiducia dei clienti, che ha seriamente vacillato a seguito di questo grave incidente.

Ecco perché Samsung farà in modo di correre in aiuto ai potenziali acquirenti, rendendo facilmente riconoscibile un Samsung Galaxy Note 7 perfettamente sicuro rispetto ad uno possibilmente difettoso. Come? Tramite un paio di semplici ma efficaci accorgimenti.

Difatti, sulle confezioni dei phablet sicuri, la compagnia coreana apporrà dei marchi appositi che riporteranno alcuni simboli inequivocabili: un quadratino nero in basso a destra, ed una S blu (inscritta in un cerchio bianco) in alto a destra. Inoltre, pare che sarà possibile verificare l’ imei presso un apposito sito: mossa, quest’ultima, particolarmente apprezzata dai più.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

*